La “Holubova Letka” (sez. di Praga) ringrazia tutti gli operatori del settore Cultura per uno straordinario 2016 e un ottimo inizio 2017.

 

Riportiamo un comunicato stampa, in lingua italiana, diffuso dall’associazione “Holubova Letka” (https://cs.wikipedia.org/wiki/Holubova_letka), Sezione di Praga, che dal 1990 opera nel campo della fruizione di rinfreschi e buffet legati alle manifestazioni culturali.

La “Holubova Letka”, conosciuta anche come “I Piccioni di Holub” o più semplicemente “I Piccioni”, organizzazione che dal 1990 opera a Praga e in altre città della Repubblica Ceca nel campo della fruizione di rinfreschi e buffet legati alle manifestazioni culturali

                                                                                                                                     Sentitamente ringrazia

Tutte le istituzioni culturali nazionali e straniere operanti a Praga e dintorni,

I musei,

Le gallerie d’arte,

Le biblioteche

e tutti gli operatori culturali in generale, senza dimenticare i singoli artisti, scrittori, fotografi, scultori ecc. che nel corso del 2016 le hanno dato la possibilità di vivere un anno straordinario come non si verificava da prima dell’inizio della crisi.

Il 2016 è stato, infatti, un anno ricco di eventi, presentazioni, vernissage, mostre, convegni, seminari… accompagnati da, a volte ricchi, a volte meno, ma comunque sempre accettabili e gradevoli rinfreschi e buffet, a dimostrazione che la crisi è finita e un nuovo periodo di fioritura culturale è già iniziato, come dimostrano anche i primi mesi molto positivi appena trascorsi del 2017.

Noi tutti membri dell’Organizzazione “I Piccioni di Holub”, uniti nella redazione di questo breve messaggio, sentiamo dal profondo dei nostri stomaci l’esigenza  di ringraziare gli operatori culturali e quanti si dedicano costantemente e quotidianamente con piena convinzione di spirito alla promozione della cultura a Praga, e incoraggiamo sempre le vostre meravigliose iniziative promozionali, perché niente ci dà più gioia di una bella manifestazione culturale, di uno scrittore che presenta la sua opera, di un fotografo che esibisce le sue fotografie, di un artista che espone i suoi quadri, di uno sculture le sue creazioni… E auguriamo a tutti voi che il frutto del vostro duro lavoro poietico-artistico e organizzativo possa ricevere sempre i giusti consensi e gli apprezzamenti che merita.

Tale incoraggiamento e ringraziamento è poi ancora più sentito quando l’opera di promozione viene degnamente preceduta o seguita da relativo rinfresco o ricevimento offerto ai partecipanti.

Normalmente, e per ragioni facilmente intuibili, noi della “Holubova Letka” non amiamo la pubblicità e la popolarità, e non siamo vittime di quel protagonismo narcisistico e delirante – paradigma di questa società schizofrenica e frustrata – di cui voi “artisti”, scrittori, attori, ecc., ecc., ecc. siete l’espressione massima. Voi sognate gloria e fama, noi semplicemente passare inosservati; voi perseguite il successo e l’affermazione, a noi basta l’anonimato; voi avete fame di celebrità, noi invece, abbiamo fame e basta!

E la nostra fame, è implacabile, continua, incessante!

Il nostro ego è modesto e si accontenta -come dire- solo delle briciole… e quindi preferiamo, se non un vero e proprio anonimato, quanto meno una certa discrezione. Ma a volte, anche noi, “Piccioni”, assurgiamo all’attenzione della stampa (Come ad esempio:  http://www.intensity.cz/clanek36.html ; http://stisk.blog.idnes.cz/blog.aspx?c=110673) e in questi casi non possiamo non cogliere – è proprio il caso di dirlo- “al volo” l’occasione per fare un nostro breve comunicato e utile  precisazione sulle nostre attività.

Sappiate, dunque, che noi siamo in questo paese i massimi professionisti ed esperti del buffet, del finger food e della ristorazione da eventi culturali in generale. Se esistessero cattedre per tale materia saremmo veri e propri luminari della disciplina e non avremmo certo rivali. Siamo esperti di ogni tipo di cibo e pietanze adatte ai rinfreschi da eventi. Dai catering di primissimo livello delle sale VIP di concerti e festival, agli stuzzichini da supermercato nei vernissage degli artisti più squattrinati; dalle mostre alle inaugurazioni; dalle presentazioni alle conferenze stampa, noi siamo ovunque, ogni giorno, e a qualsiasi ora.

Sappiamo tutto, ma davvero tutto di ogni evento mondano e non che da qui a un mese si svolgerà a Praga. Dall’inaugurazione della rassegna cinematografica al concorso di poesia della scuola elementare di periferia, non ci sfugge nulla e, soprattutto, per noi non fa differenza!

Siamo sempre i primi a testare e depredare, spinti da fame atavica, i tavolini ricolmi di vivande che attendono i vostri invitati, e ancor prima di tutti gli altri, mentre questi sono ancora lì seduti ad ascoltare i vostri deliri culturali, noi abbiamo già addentato la prima tartina, deglutito avidamente qualche bicchiere di vino o aranciata, adocchiato e afferrato un piattino di morbida e sensuale panna cotta con sciroppo di lampone…

Siamo dieci volte più efficiente di qualsiasi rubrica, programma o bollettino di eventi culturali, anzi, vi sorprenderebbe sapere che molti di questi sono gestiti occultamente da noi tramite i nostri insospettabili affiliati infiltrati nelle redazioni che ci informano tempestivamente, e con largo anticipo, su quanto in ambito culturale accadrà a Praga nei giorni a venire.

Non c’è bottiglia di Frankovka o Moët & Chandon che venga stappata, chlebiček tolto dalla sua cassettina o fetta di dolce servita a Praga in un vernissage qualsiasi, senza che almeno uno dei nostri affiliati non sia presente sul posto!

E sì, perché siamo tanti, tantissimi, sareste davvero sorpresi nel costatare quanti! E in più sappiate che tra noi si nascondono persone insospettabili, di ogni classe sociale e livello culturale. “Sedicenti giornalisti, pensionati annoiati e spesso malvestiti” questi credete che noi siamo, ma è qui che vi sbagliate! Reporter, parlamentari, professori universitari, manager, politici di ogni partito… Rimarreste davvero sconcertati nel sapere chi fa veramente parte della nostra trentennale e prospera organizzazione. Vi sentite soddisfatti se ogni tanto riuscite, tramite un cameriere o un addetto alla sicurezza, a mantenere lontano uno di noi, quello “malvestito che viene sempre a mangiare” che avete riconosciuto casualmente, senza sapere che quell’altro distinto signore a cui avete appena stretto la mano con riverenza e offerto un bicchiere di prosecco, in realtà è uno di noi. Ma soprattutto non fatevi illusioni, abbiamo infiltrati in tutte le aziende di catering di questa città, senza parlare dei membri della nostra associazione impiegati presso le agenzie di security che dovrebbero proteggere i vostri luculliani banchetti dagli intrusi… Rassegnatevi, non potete in nessun modo fermarci!

Ci guardate con disprezzo, ci biasimate e con moralismo ipocrita giudicate la nostra condotta e i nostri modi… “Guarda quel poveraccio, si è appena messo un bignè al cioccolato in tasca”; “Guarda quell’altro, si è riempito la borsa di pizzette” …  Ma sappiate che noi abbiamo canoni etici ed estetici diversi dai vostri, una diversa scala di valori. Tenetene conto, quindi, prima di giudicarci.

 Noi misuriamo il valore delle vostra “arte” solo dai rinfreschi che accompagnano le manifestazioni; giudichiamo il valore degli eventi culturali dalla qualità del buffet e siamo i primi ad applaudire, i primi ad osannare, simulando magistralmente interesse per i vostri retorici discorsi, le vostre commosse presentazioni, le vostre autoreferenziali opere d’arte, fotografie, libri, performance…

Ma in realtà stiamo già pregustando quanto di lì a poco i nostri denti lacereranno, le nostre bocche divoreranno, le nostre papille gustative assaporeranno, i succhi gastrici digeriranno…  E un’estasi di gusto ci pervade fin nel profondo estremo delle viscere e ci rapisce in orge ventrali indescrivibili e a voi sconosciute.

“Un piccolo commando di professionisti del buffet”, così e con altri epiteti qualcuno ci definisce nel proprio insincero perbenismo piccolo borghese, e la cosa, vi assicuriamo, a noi lusinga molto.

È vero, siamo veramente dei professionisti. Di quel sistema comunista che voi superficialmente e ipocritamente condannate, e di cui dite siamo un grottesco retaggio, abbiamo ereditato non solo i modi, ma anche le tecniche di controllo; ne sfruttiamo ancora la rete occulta di informazioni, di vigilanza a volte ossessiva, certo, ma tremendamente efficace!

 Riusciamo ad ottenere sempre gli inviti, per tutti gli eventi che saranno seguiti da un buffet, anche per quelli riservatissimi. Persino il Castello di Praga è per noi ormai una seconda casa, da quando un nostro ex affiliato, dal 2013, lavora lì. Riusciamo ad entrare praticamente ovunque e sempre in modo ufficiale, con tanto di invito regolare, perché tra noi, come dicevamo pocanzi, si nascondono persone insospettabili che dietro alla maschera della loro carica sociale nascondono il volto nudo di una fame ingiustificata, avida e insaziabile! Cerberi in doppiopetto dagli stomaci dilatati e incolmabili.

 Ognuno dei nostri affiliati è bene informato su quanto si svolgerà a Praga il giorno successivo. Arriviamo nel buio delle nostre case, nelle solitudini dei panelák di periferia con tra i denti ancora qualche briciola di bignè o tramezzino, e con i caldi veli del vino davanti alle pupille che ci annebbiano la vista. Ci lasciamo cadere sulle sedie di fronte ai nostri vecchi pc, nel freddo delle nostre stanze buie arredate con mobili anni ’80. Apriamo le email dei nostri informatori che ci avvisano sugli eventi del giorno dopo, ancora sazi di quanto abbiamo da poco ingurgitato, con lo stomaco gonfio, soddisfatti di quanto siamo riusciti a mangiare a vostre spese, ma già famelici e impazienti di quanto riusciremo a ingurgitare, deglutire e metabolizzare di lì a poche ore, domani. Un vernissage di fotografia in una galleria del centro, la presentazione di un libro sul giardinaggio a Praga 2, l’inaugurazione di una mostra di una collezione privata di orologi d’epoca a Praga 4… Gli eventi noi li scegliamo in base alla quantità di cibo che siamo certi ci sarà, perché anche di questo siamo già informati, grazie ai nostri affiliati che lavorano nelle ditte di catering, nella distribuzione, nei magazzini, camerieri, cuochi, lavapiatti, signore delle pulizie…

Noi capiamo se un’istituzione gode di buona salute dalla qualità dei buffet, il futuro di una galleria d’arte dal rinfresco, di una casa editrice dalle bevande offerte… E soprattutto, non sbagliamo mai!

Spesso ci chiamano per consulenze di spionaggio industriale proprio grazie alle nostre capacità e alla nostra fitta rete di informatori.  Ci scambiamo rapide email, di notte, nelle nostre mailing list segrete, mentre voi trascorrete l’ultima notte insonne prima del vostro vernissage, della vostra presentazione; eccitati pregustate già gli applausi effimeri che riceverete, pensate a come vi vestirete, a che profumo indossare, a come i vostri amici vi osanneranno, e vi crogiolate nel effimero pensiero di essere al centro dell’attenzione, seppure per una sera soltanto!

Scrivete i vostri libri, inaugurate le vostre mostre, dipingete i vostri quadri… Noi, con vostra sorpresa, avremo sempre un invito regolare da esibire, o riusciremo comunque ad entrare da dove non ve lo aspettate, e saremo lì seduti, confusi in mezzo al pubblico, fingendo attenzione, senza che voi possiate ormai farci più nulla. Senza neanche dire, poi, che spesso il vostro pubblico siamo solo noi! E allora siete addirittura felici di vederci! Rassegnatevi, noi ci saremo sempre!

E avremo sempre lo stomaco pieno, le papille gustative ingorde, la bocca straripante… Perché in realtà, noi, ci nutriamo di un solo cibo, mangiamo un unico pane e beviamo un solo vino:

l’umana vanità!

E per questo, potete starne certi, non moriremo di fame mai!

 Holubova Letka

 

buffet-3-836272

Leave a reply