Category archives: Reviews

Recensione dell’opera "Il Baciamano" di Manlio Santanelli, regia di Giovanni Esposito, con Susy Del Giudice e Giulio Cancelli

Il drammaturgo che presentiamo è Manlio Santanelli, nato a Napoli, e autore di numerosi testi teatrali pluripremiati come Uscita di emergenza,  Regina Madre, Bellavita Carolina, Disturbi di memoria, Un eccesso di zelo. Nel vasto corpus della sua opera rientrano però anche testi narrativi e in particolare tre raccolte di racconti: Racconti mancini (Napoli, Alfredo Guida Editore, 2007); Religiose, militari e piedi difficili (Giammarino Editore, 2015, prefazione di Ugo Gregoretti e infine La serva […]

Incontro con l’autore Ruggero Cappuccio. Di Carmela Lucia

Ruggero Cappuccio (Torre del Greco,1964), drammaturgo e regista di cinema e teatro di origini napoletane, è un artista multanime, che ha un percorso creativo molto originale: nel 1997 cura per il Teatro di Roma, diretto da Luca Ronconi, la riscrittura e la regia del Tieste di Seneca e delle Bacchidi di Plauto; la regia di Nina pazza per amore nel 1999 e nel 2001 del Falstaff, con la direzione musicale […]

Matka katedrála - chrám svatého Víta, Václava a Vojtěcha. Ladislav Moučka

Katedrála svatého Víta, Václava a Vojtěcha na Pražském hradě je nejen mimořádným architektonickým dílem, ale hlavně duchovním srdcem zemí Koruny české. Tak jako u ostatních gotických katedrál, ani v případě Svatovítské katedrály se nedochovaly žádné dobové plány, které by obsahovaly prvotní kompoziční záměry jejích stavitelů. Chceme-li získat alespoň přibližnou představu o geometrické ideji stavby, zůstává nám jediný možný způsob: ptát se katedrály samotné. Základem práce je proto dvouleté měření katedrály. […]

Musicafé, suoni dal Mondo, n.12. Noi, i buffi ballerini di Max Gazzè

E ci lascia le stringhe liberate, le note in sequenza elettrica. E c’è una geometria, un moto fantastico, in ognuna delle sue parole. E i suoni non sprecano nessuna possibilità di dare forma e tono al suo sentimento. Max Gazzè è un folletto che salta tra i banchi della scena musicale: con la sua alta fanfara ci sveglia; e sembra abiti in lui la fonte eterna dell’allegrezza, il suo desiderio […]

Francesco Jappelli, Visioni di Praga nel mondo di Jaroslav Seifert.

Poeta e giornalista, vincitore del Nobel per la letteratura nel 1984, Jaroslav Seifert (Praga, 1901-1986) è considerato il cantore del popolo ceco. La sua parabola umana e artistica, pressoché sconosciuta in Italia, è raccontata dal fotografo Francesco Jappelli nel volume Visioni di Praga nel mondo di Jaroslav Seifert (Polistampa, pp. 228, euro 35), che affianca i versi dell’intellettuale ceco a suggestivi scatti in bianco e nero della capitale boema. Jappelli, […]

Musicafé, suoni dal Mondo, n.11. Lettera tardiva a Mia Martini.

Potessi aspetterei duemila o più di tremila anni pur di poterti cercare. Per poterti chiedere come sei poi riuscita a levarti di dosso la polvere dell’ostilità umana. Per chiederti come adesso vedi gli asini e gli sciocchi: proprio quelli che hanno pianto quando sei partita, quelli che ti hanno creduta Donna illegittima; proprio quelli che ti hanno riempita di amaro le narici e le vene; quelli che ti hanno portato […]

Musicafé, suoni dal Mondo, n.10. Te saluto Milano.

  Già quando si arriva si cerca di mettere i piedi sull’onda, per poi improvvisare un’andatura possente: come non fossero nulla le spine nostalgiche della memoria. Già quando si arriva sembra che ogni palazzo sia una rosa, ogni piazza un largo di luce. E i navigli un accesso immediato verso il mare. Ma già quando si arriva le pupille oscurano il bianco sfavillante delle zagare, per poi dare il passo […]

Musicafé, suoni dal Mondo, n.9. Gianni Bella: un genio difficilmente spiegabile.

Chi non è mai riuscito a sentire le sue note sagittate, e le ha lasciate assorbire dal pubblico dei motivetti, sicuramente non ha scoperto nulla della sua musica: di quelle fessure universali, così poco collettive, che sono state da sempre un rifugio dei talenti. Gianni Bella è un custode responsabile di una poesia fatta di vibrati, di immagini musicali che veramente in pochi hanno avuto in sorte. E ha saputo […]

Musicafé, suoni dal Mondo, n.8 Le partiture della ribellione di Mimmo Cavallo

Le valigie accatastate, e della storia non vi sarebbe stato più nulla. Il fumo era un pizzo nero che volava all’indietro; le dita del vento inventavano ruote e ricci; gli occhi, di chi rimaneva, guardavano al cielo e immaginavano avvenisse da un momento all’altro la nascita di Aladino. Ma quel treno era un bisonte in carica, lasciava il sangue a terra come un carro funebre. Li stava deportando nelle cave […]

Musicafé, suoni dal Mondo, n.7 David Bowie e la voglia di crederci, in Lazzaro

Oh Dio sì, tu non vedi quello che io ho visto. Per questo non hai saputo togliergli l’impronta della morte. Ci fossi stato, da qualche parte vicino a noi, saresti stato meno pronto a chiedere l’ennesimo risarcimento. Tu sei sempre agile Dio, con quell’arnese benfatto che uccide. Prima di farlo arrivare non lo hai neanche avuto per un buon tempo accanto: da noi poi ha fatto il figlio agitatore, ha […]